Termoscanner

Termoscanner

La temperatura corporea delle persone con cui entriamo in contatto può darci un prezioso segnale di rischio COVID-19.  Durante la pandemia vi sarà capitato di vedervi puntare alla fronte una “pistola termometro” in ospedale, presso studi medici e ambulatori, se siete autorizzati ad accedere alle prestazioni mediche. Si tratta di un termoscanner, detto anche termometro frontale o termometro a infrarossi.

Il termoscanner ha due importantissime caratteristiche:

  • Consente di misurare in un attimo la temperatura corporea del soggetto interessato
  • Non tocca nessun paziente, consentendo quindi un numero pressoché illimitato di verifiche senza rischiare contaminazioni

Nella maggior parte dei casi ha prestazioni professionali a un costo decisamente accessibile.

Dove utilizzare il termoscanner

Il termoscanner può essere utilizzato in studi professionali, uffici, negozi e locali in cui, a vario titolo, gli utenti devono accedere per ottenere una prestazione. A titolo esemplificativo: studi di commercialisti, avvocati, notai, geometri, ingegneri. Ma anche alcuni negozi, di piccola metratura, dove una precauzione in più potrebbe significare tanti problemi in meno…

Al tempo stesso è comodissimo anche da avere a casa. Ad esempio, per misurare la temperatura “al volo” ai bambini e ragazzi prima di portarli a scuola.

I costi

I costi sono decisamente abbordabili. Per cui non val la pena rinunciare alla protezione di un termoscanner. Non sempre a un prezzo più alto corrisponde una qualità maggiore. Esistono ottimi termometri a infrarossi a prezzi contenuti.

Sarebbe utile che gli acquirenti di un termoscanner dedicassero un minuto a lasciare una recensione del prodotto. Questo aiuterebbe le aziende serie a risaltare, agevolando nella scelta tutti gli utenti. Per questo Amazon consente le recensioni. Ringraziamo coloro che accoglieranno il nostro appello.

Avvertenza: Per qualsiasi dubbio sulle questioni e le norme legate alla pandemia COVID-19 si prega di fare riferimento alle fonti ufficiali: http://www.governo.it/it/coronavirus